Proprieta' Immobiliare Di Lusso A Grosseto | Lionard 

PROPRIETA' IMMOBILIARE DI LUSSO A GROSSETO

20 Foto
Nella tranquillità e bellezza dei paesaggi della Maremma, a Grosseto, si trova in vendita questa splendida villa di 600 mq abilmente ristrutturata, seppur mantenendo le tipiche caratteristiche del casale Toscano, e circondata da 10 ettari di terreno coltivato a vigneto per la produzione di Morellino di Scansano DOCG.
La proprietà immobiliare di lusso gode di una posizione strategica, in quanto dista pochi minuti dalla zona marittima di Grosseto e dell'Argentario dove è possibile salpare alla scoperta dell'Isola del Giglio, di Giannutri e l'Isola d'Elba. Inoltre, trovandosi nel cuore della Maremma, la villa di prestigio in vendita è immersa nella tipica vegetazione della macchia mediterranea oltre al fatto che si trova nelle vicinanze di importanti siti archeologici etruschi.
La villa in vendita a due passi dall'Argentario è attualmente adibita a struttura recettiva ed offre ampi spazi che regalano privacy ed eleganza e dove gli ambienti sono ben curati e presentano arredamenti e finiture di qualità e pregio, nella tipica tradizione Toscana.
Il Casale di lusso è ditribuito su tre livelli. Il piano seminterrato è accessibile grazie ad una scala interna e presenta una palestra, un bagno turco, due bagni, un'area relax, una sala biliardo ed un ampio salone arredato in stile rustico. Il piano terra è occupato da un'attrezzata cucina in legno, una sala da pranzo, un salone con camino ed arredamenti di pregio, un bagno e dei locali in uso per i custodi, ossia tre camere da letto, due bagni ed uno studio. Il primo piano ospita sei camere da letto con bagno privato e tre hanno a disposizione anche un piccolo salotto.
Arricchisce la proprietà di lusso in vendita un parco privato con arredo da giardino dove si trovano due piscine, una per bambini ed una per adulti con idromassaggio, un gazebo ed un'area barbecue per organizzare piacevoli cene all'aperto. Completa la proprietà una cantina di 1200 mq per la lavorazione e la conservazione del vino.
Dettagli Tecnici Regione: Toscana
Comune: Grosseto
Zona: Grosseto

Tipologia: Casale in vendita in Toscana - Villa Grosseto
Superficie interna: 600 mq
Superficie esterna: 10 ha
 
Camere: 9
Bagni: 11
Saloni: 3
Sala da pranzo: 1
Cucina: 1
 
oltre vani accessori e locali tecnici: 2
 
2 piscine
Palestra
Bagno turco
Sala biliardo
Cantina
Vigneto: 10 ha
 
Toscana – Grosseto: Marina di Grosseto km 10 – Porto Turistico Talomone km 15 – Argentario km 26 – Argentario Golf Club & SPA km 1 – Montalcino km 51 – Siena km 72 – Lago di Bolsena km 101 – Roma km 181 – Aeroporto Pisa km 111 – Uscita superstrada: uscita Montiano km 3.

Rif: 0193
Prezzo: € 8.000.000

Case lusso vendita

Immobili id lusso in vendita
Villa Grosseto

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Grosseto

Toscana – Grosseto: Le origini di Grosseto risalgono all' alto Medio Evo. Gli sporadici ritrovamenti più antichi effettuati in alcuni punti della città non sono sufficienti a provare un'origine etrusca o romana. Sin dall' agosto 803 la chiesa di San Giorgio e molti suoi beni vennero dati in anfiteuse ad Ildebrando degli Aldobrandeschi, i cui successori furono conti della Maremma grossetana sino alla fine del XII secolo. Inizio' così il "dominio" degli Aldobrandeschi, con cui la città della Toscana raggiunse la sua maggior potenza. Mentre si profilavano le prime idee di Comune, la città prestò nel 1151 giuramento a Siena, con la quale nei primi del XII secolo stipulò accordi per la dogana del sale. NeI 1222 gli Aldobrandeschi concessero ai cittadini la facoltà di nominare un podestà, tre consiglieri e i consoli. NeI giubilo generale l'atto di obbedienza fatto ai Senesi venne ripudiato. L' invio di 3000 uomini da Siena e certe "buone maniere" ristabilirono nel I Settembre del 1244 fedeltà e obbedienza. Siena sostituì così gli Aldobrandeschi fermi restando i privilegi imperiali.
Di nuovo libera dopo appena un anno, Grosseto, dove sorge la splendida villa di lusso, combatte' a fianco di Firenze nella battaglia di Monteaperti; rioccupata, devastata, scomunicata da Clemente IV, recuperata la libertà, dichiarata la repubblica con a capo Maria Scozia Tolomei, assediata da Ludovico il Bavaro e dall'antipapa Nicola V nel 1336, subì la definitiva sottomissione a Siena. Il trattato di Cateaux Cambresis e la caduta di Siena sotto Firenze fece sì che i Medici trasformassero Grosseto in fortezza. Fu iniziata la costruzione delle mura, venne creato l' Ufficio dei Fossi, mentre prosciugamenti e reti stradali cominciarono a prendere vita. I Medici però trascurarono Grosseto e le sue terre e solo con l' avvento dei Lorena grazie a Pietro Leopoldo, la provincia di Grosseto fu separata da Siena ed ebbe podesteria e nuovi ordinamenti politici ed economici. La politica divise in seguito i grossetani dal granduca, Grosseto partecipò attivamente al Risorgimento, e partito da Firenze Leopoldo Il, iniziò ad essere una delle tante piccole città italiane alla ricerca di una identità.