Castello Di Tavolese Nel Chianti In Vendita | Lionard 

Castello di Tavolese nel Chianti in vendita

19 Foto
Questo imponente Castello di Tavolese, in vendita a Firenze, risale alla prima metà del 1200 ed i suoi più antichi abitanti, per quanto attestato dai documenti, furono i Farinata degli Uberti. Da questi passò al capitano di Manfredi Re di Napoli, all'illustre prosapia Canigiani, da cui ebbe i natali anche il Petrarca, ai Conti Capponi, ultimo eredi che lo cedettero nel 1988 agli attuali proprietari che con appassionato lavoro hanno restituito al Castello in vendita nel Chianti la sua antica austera bellezza.
Dal castello di prestigio, che si sviluppa su cinque piani culminanti in una suggestiva torre di avvistamento per un totale di 1400mq, proseguiamo verso la grande villa colonica adiacente il castello, che è stata trasformata in sei appartamenti per un totale di 840mq e che nonostante l'introduzione di moderne comodità ha mantenuto il fascino dell'antica casa toscana.
Nel fienile, che si estende su 165mq, sono stati costruiti un grande garage e una piscina coperta e riscaldata, che in estate è collegata alla piscina esterna. Un secondo fienile, una colonica, una canonica con Chiesa privata e “Nebbiano”, un gruppo di casali da ristrutturare, arricchiscono questa tenuta di lusso Toscana, completata da antiche cantine che si estendono su tre livelli per un totale di 1210 mq. L'azienda agricola si estende ora su 62 ettari, di cui 14 coltivati ad uliveto e 11 a vigneto, e produce Chianti dei Colli Fiorentini Titolato ed olio extra vergine di Oliva “selezione”. Dalle fresche vinacce dei vini si estrae, poi, una profumata e delicata grappa.
La location è, inoltre, ideale per visitare la Toscana: a poca distanza da Firenze e Siena, vicino a San Gimignano, Volterra e Pisa, non lontano dalle spiagge della Versilia, ben collegato a strade e autostrade ma allo stesso tempo immerso in una zona fuori da ogni traffico, silenziosa e panoramica, con possibilità di passeggiate nel bosco del castello ed escursioni a cavallo nelle vicinanze.
Dettagli Tecnici Regione: Toscana
Comune: Firenze
Zona: Firenze

Tipologia: Castelli Chianti - Castello Firenze
Superficie interni: 7676 mq
Superficie esterni: 62 ettari
 
Castello: 1400 mq
Colonica di lusso uso agriturismo: 840 mq
Cantina: 1210 mq
Fienile: 166 mq
Chiesa con canonica: 750 mq
Fienile II:  100 mq
Colonica II:  310 mq
Nebbiano - gruppo coloniche
da ristrutturare: 900 mq
 
Uliveto 14 ettari
Vigneto 11 ettari
 
 
TOSCANA: Firenze – Siena 31 km Monteriggioni 18 km Volterra 37 km San Gimignano 13 km Montalcino 62 km Firenze 28 km Golf and Country Club 3,6 km Impianti termali 21 km Aeroporto Firenze 31 km Casello autostradale: A1 uscita Scandicci 18 km
  Rif: 0107
Prezzo: € 18.000.000

Azienda Agricola Toscana

castelli in vendita
ville a Firenze

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Firenze

Toscana – Firenze: Location dell'immobile di prestigio, Certaldo è un comune posto al centro della Valdelsa, nella provincia di Firenze, tra le dolci colline della Toscana percorse da vigneti, oliveti e filari di cipressi. Questa località fu la patria di Giovanni Boccaccio, costituita da numerosi edifici ad alto interesse storico artistico. Certaldo viene toccata dalle acque del fiume Elsa e del torrente Agliena nel quale termina il suo corso.
Il centro abitato in provincia di Firenze si estende ai lati di una strada principale formando due nuclei ben diversificati, costituiti da una parte medievale, con il Palazzo Pretorio, detta Certaldo Alto, che si trova al di sopra di un colle e la parte moderna di Certaldo che si estende in pianura ed è successiva agli insediamenti medievali.
Le origini di Certaldo sono risalenti all'epoca etrusco-romana, il proprio toponimo deriva infatti dal latino, cerrus altus, con significato di altura ricoperta di cerri.
Le prime notizie del borgo in Toscana ci provengono dal 1100, quando Federico I Barbarossa cedette il territorio ai Conti Alberti, i quali dominarono fino alla fine del XIII secolo. Con il potere di Firenze, Certaldo fu la sede del Vicariato nei primi del 1400. Nella parte di Certaldo Alta, troviamo ancora intatto il borgo di tipo Medievale, Palazzo Pretorio, la casa natale di Giovanni Boccaccio, autore del Decamerone, le bellissime chiese e i palazzi nobiliari, le prestigiose ville d'epoca, le case torri e le stradine che portano alla cerchia della mura.