Castello Di Acquabella In Vendita A Firenze | Lionard 

Castello di Acquabella in vendita a Firenze

60 Foto
Il costante richiamo al medioevo è la caratteristica principale che emerge dalle mura di questo imponente castello in vendita in Toscana, originario della seconda metà dell'Ottocento. Posto in posizione panoramica ed allo stesso tempo di controllo sulla città di Firenze il castello costituisce la diretta testimonianza della stagione eclettica, neogotica e rinascimentale, della Firenze del XIX secolo, città brulicante di personalità anglo-americane di rilievo. Secondo il progetto originario impostato dall'architetto Corinto Corinti, la struttura del castello a Firenze, sorgeva su un terreno brullo e sassoso, rivolto verso la vallata dell'Arno. Oggi giorno è difficile credervi, in quanto l'ambiente circostante è segnato dalla presenza di una fitta foresta, nell'importante Riserva Naturale della Toscana. Un suggestivo paesaggio di conifere fa da cornice al castello.
La storica residenza in vendita a Firenze è composta da un corpo principale, il più curato di tutti fino ai dettagli delle serrature e dei chiavistelli, oltre ad altri corpi adibiti a scuderie ed altri utilizzi. Il castello in vendita, restaurato a regola d'arte, vanta un totale di oltre 4.000 mq di superfici interne complessive e si sviluppa su cinque livelli: seminterrato, nel quale resta ancora visibile un impianto di cucine funzionali; piano terra, dove trovano spazio una serie di ambienti di ritrovo ampi e collegati tra loro; attraverso un suggestivo scalone si raggiunge poi il primo piano, dove permangono tracce dell'idea progettuale originaria, ossia, la disposizione degli appartamenti privati dei padroni; infine, secondo e terzo piano, dove troviamo fantastiche camere, con letti e mobili elaborati.
L'immobile di prestigio in vendita a Firenze, tutt'oggi sottoposto a ristrutturazione, ben si presta sia per un impiego come villa di lusso sia quale ambientazione per grandi eventi. Le ampie e suggestive sale, difatti, nonostante abbiano subito processi di rinnovamento, non hanno perduto i caratteri essenziali delle architetture originali.
Dettagli Tecnici
Regione: Toscana
Comune: Firenze
Zona: Firenze

Tipologia: Castelli Toscana - castello a Firenze
Superficie interni: ca. 5000 mq
Superficie esterni: 4 ettari di terreno
 
Piano seminterrato: 2.244 mq
Piano terra: 734 mq
Primo piano: 784 mq
Piano secondo: 500 mq
Piano terzo: 227 mq
 
Superfici totale: 4489 mq + annessi

Toscana – Firenze: Arezzo km 70 - Firenze km 50 – Fiesole km 40 - Figline Valdarno km 25 - Reggello km 12 - Aeroporto di Firenze km 60 – Casello Autostradale A1 Uscita Incisa km 22.

Rif: 0432
Prezzo: € 4.500.000

Castello vendita

Castelli Toscana
Agenzie immobiliari Firenze

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Firenze

Toscana – Firenze: Il Castello in vendita è immerso nella foresta e sorge a 960 metri sopra il livello del mare; la vicina Riserva Naturale, ricca di boschi di conifere, lega la sua storia alla presenza dei monaci dell'Abbazia, edificio storico e suggestivo da visitare. Gli Arboreti Sperimentali racchiudono oltre tremila esemplari di 1200 specie diverse, provenienti da tutto il mondo; la zona, ricca di torrenti e sorgenti, è nota anche per numerosi percorsi trekking ed itinerari naturalistici segnalati, percorribili sia in mountain bike, sia a cavallo.
A testimoniare l'antichità dei siti e del castello in vendita a Firenze, rimangono tracce etrusche, romane e longobarde, sebbene i primi insediamenti risalgano al X e XI secolo. Il castello nato quale luogo di mercato metteva in comunicazione il paese, attraverso la montagna, con il Valdarno con la vallata casentinese. L'insediamento intorno alle mura del Castello in Toscana si sviluppò poi nel tardo medioevo, tanto che vi furono spostati sia la sede podestarile che il mercato.
Nella seconda metà del XIX secolo, durante il processo di industrializzazione, le tradizionali attività agricole e artigianali svolte sul territorio limitrofo al castello a Firenze vennero aggiunte ad alcune importanti industrie e, nel 1892, venne inaugurata la ferrovia. La piazza del centro cittadino, dove si svolgeva anche il mercato settimanale, si presentava ricca di botteghe e locande, tanto che il luogo si preparava a diventare uno dei più importanti centri turistici di tutta Europa. Nei primi anni del XX secolo, in piena belle-époque, le ville di lusso private aumentarono sempre di numero, insieme a tanti e lussuosi alberghi, che ospitarono le più importanti personalità della politica e della cultura italiana ed europea. Purtroppo però, con l'avvento della guerra, lo sviluppo e lo splendore del luogo subirono un brusco calo, che vide uno raggio di speranza solamente dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale.