Vendita Residenza Di Lusso A Parma | Lionard 

VENDITA RESIDENZA DI LUSSO A PARMA

22 Foto
Questa villa prestigiosa sita nel territorio di Parma e tutt'ora in vendita venne fatta costruire nel 1827 dalla duchessa Maria Luisa d'Austria, Duchessa di Parma,  su un preesistente edificio, il Casinetto Fedolfi, per destinarla a residenza estiva dei suoi figli. L'archietto di corte, Paolo Gazzola, incaricato dei lavori, apportò diversi ampliamenti rifacentesi a schemi provenienti dal Palladio.
La villa di lusso in vendita si trova a poca distanza dall'edificio detto “Casino dei Boschi”, residenza ufficiale di Maria Luisa d'Austria, ed è circondata  da un parco all'inglese ricco di piante esotiche e conifere secolari.  Si accede alla villa attraversando un suggestivo viale di cedri monumentali, che un tempo congiungeva le due antiche residenze ducali.
A seguito della rielaborazione, l'immobile di lusso perse le sue primitive caratteristiche di casino di caccia per assumere quelle di villa neoclassica ed immobile di pregio che si estende su una superficie di 4000mq. Nonostante buona parte del corpo centrale corrispondesse all'area primitiva, nel nuovo edificio in stile tardo-impero e su quattro piani, le facciate nord e sud vennero differenziate: la prima fu arricchita da un lungo porticato, la seconda scandita da lesene ed archi semiaggettanti. Sulla sinistra, poi, un porticato asimmetrico ad un piano termina in un cappella. Una grande piscina e due alloggi per il personale di servizio completano questa proprietà, interamente circondata da un parco secolare di 18 ettari, creato ad ornamento intorno al 1830 dal giardiniere di corte, Barvitius. Questo parco fu concepito per inserirsi  armoniosamente nella forma del bosco che lo circonda. Nel disporre la vegetazione infatti si tenne conto del colore che il fogliame assumeva nelle diverse stagioni della natura, dei rami e della luce. Vennero inserite alcune specie esotiche e creati viali sinuosi, ricchi di sempreverdi: abeti greci e del Caucaso, cipressi di Lawson, tuie, cedri di varia specie che mescolano ad enormi platani, lecci e tassi. Perfetta come residenza di lusso e dimora di rappresentanza.
Dettagli Tecnici Regione: EmiliaRomagna
Comune: Parma
Zona: Salsomaggiore  

Tipologia: Immobili pregio - ville prestigiose
Superficie interni: 4000 mq
Superficie esterni: 18 ettari   

Villa ducale in sitle tardo-Impero su 4 piani
2 alloggi per personale di servizio   
Grande piscina parco     

 EMILIA ROMAGNA: Parma 9 km - Salsomaggiore Terme 13 km - Fidenza 21 km - Reggio Emilia 41 km - Golfo di La Spezia 63 km - Pontremoli 61 km - Bologna 92 km - Golf Club La Rocca 2 km - Terme di Salsomaggiore 13 km - Aeroporto di Parma 12 km - Casello autostradale:  A15 uscita Parma ovest  8 km

Rif: 0109
Prezzo: Da 5M a 10M

appartamento di lusso

villa lago
immobiliare di prestigio

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Emilia Romagna Parma

Emilia Romagna – Parma: questa magnifica villa di lusso si trova nel comune di sala Braganza, nel territorio del Parco Naturale dei Boschi di Carrega.
Sala Baganza gode di una straordinaria ricchezza storica, artistica e naturalistica. Da qui passa la storia dei Sanvitale, dei Farnese, di Maria Luigia, di altre importanti famiglie aristocratiche della Storia italiana, dei movimenti contadini, operai, democratici del '900. L'ambiente naturale dell’Emila Romagna è contraddistinto dalla presenza del Parco Regionale dei Boschi di Carrega, dei calanchi di Maiatico e del torrente Baganza. Il patrimonio storico artistico della città emiliana offre interessanti edifici civili e religiosi quali la Rocca di Sala Baganza, il Borgo Medievale di San Vitale,
la Pieve di Talignano, l'Oratorio del Castellaro e i resti dell'Acquedotto quattrocentesco della Nave. Il Parco Boschi di Carrega, con un territorio di 1260 ettari, primo Parco Regionale in Emilia Romagna, è stato istituito nel 1982.
Storicamente questi splendidi boschi hanno costituito una riserva di caccia. Nota già dall'epoca dei Farnese, questa tradizione venatoria è poi continuata coi Borbone e Maria Luigia, fino agli ultimi proprietari, i Principi Carrega. L'aspetto elegante e signorile del paesaggio dell’Emilia Romagna, dove si inseriscono perfettamente splendide ville di lusso, ricorda l'architettura dei grandi parchi all'inglese. La gradevole alternanza di boschi, prati stabili e seminativi, è arricchita dalla presenza di numerosi ruscelli, +che alimentano piccoli specchi d'acqua.
La copertura vegetale è costituita in buona parte da boschi misti di cerro e rovere, da boschi di roverella e da castagneti. Nel Parco si trovano anche altre formazioni forestali, tra cui spicca la storica Faggeta di Maria Amalia, il cui impianto risale al 1820. La flora del Parco è arricchita inoltre da numerose specie di fiori spontanei (anemone, campanellino, varie specie di orchidee…) e di funghi, la cui cospicua presenza è indice del complessivo buono stato di salute del bosco.