Tipico Casale Toscano In Vendita | Lionard 

TIPICO CASALE TOSCANO IN VENDITA

20 Foto
Tipica tenuta toscana oggi in vendita costituita in un complesso immobiliare composto da quattro unità indipendenti per complessivi 1200mq immersi in 20 ettari di terreno certificato "biologico" con un impianto di 300 ulivi e circa 100 alberi da frutto con irrigazione programmata temporizzata. Su 7 ettari è stato realizzato un impianto di alberi da legname pregiato come acero, ciliegio, noce e frassino.
Immerso in questa splendida cornice naturalistica, incontriamo il primo casale in vendita, "la Chiesina", completamente ristrutturato con rivestimenti in pietra a vista, legno massello e cotto.
Lungo la stessa strada, incontriamo la villa di lusso definita "Casa Padronale": edificio dei primi dell'Ottocento, completamente e finemente ristrutturato in stile toscano, che si sviluppa su una superficie di 420mq e vanta una magnifica e romantica torretta dove è stata inserita una suite dotata di sauna e jacuzzi.
Tutta la strada che circonda il casale e la collega al garage, alla casa dei custodi e alla piscina è pavimentata con pietra di Luserna. A poche centinaia di metri dal casale padronale, ecco la struttura "I Falchi" suddivisa in due appartamenti per complessivi 170mq.
Questa tenuta di ampio respiro e ad alto rendimento commerciale è in vendita nel cuore della campagna toscana, nei pressi di monumenti di notevole interesse artistico e storico quali l'Eremo di Camaldoli, il Santuario della Verna e il castello dei Conti Guidi di Poppi, in un angolo di paradiso dove si possono ammirare le opere dei Della Robbia, di Piero della Francesca e di Cimabue.
Dettagli Tecnici Regione: Toscana
Comune: Arezzo
Zona: Chiusi

Tipologia: Tenuta in Toscana - casale in toscana
Superficie interni: 1070 mq
Superficie esterni: 20 he

Villa di lusso padronale su due livelli: 420 mq
Casale
La Chiesina diviso in due appartamenti: 160 mq Casa staff: 90 mq
Fienile in pietra: 230 mq + terrazza 60 mq
Casale I Falchi: 170 mq

oltre vani accessori e locali tecnici

Piscina 16X8
Terreno: 20 he

TOSCANA: Chiusi €“ Cortona 7 km - Arezzo 35 km - Siena 45 km - Perugia 50 km - Montepulciano 13 km - Montalcino 20 km - Firenze 80 km €“ Impianti Termali 7 km - Golf Club 3km - Aeroporto di Perugia 55 km - Casello autostradale: A1, uscita Arezzo - 31 km

Rif: 0098
Prezzo: Da 2,5M a 5M

casale toscano

vendita azienda agricola toscana
immobiliare Toscana

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Arezzo

Toscana €“ Arezzo: Chiusi della Verna è situato nel territorio del Casentino ed è famoso per ospitare il Santuario della Verna, dimora di San Francesco. Il nome della località deriva dal composto di "Chiusi", a sua volta derivante dal latino "clusa" con il significato di "strettoia", e di "Verna", con riferimento al vicino monte "La Verna".
Nel corso del Medioevo la località in Toscana acquisì una notevole importanza per il trovarsi in corrispondenza dell'importante asse viario chiamato "Via Romea" che collegava la città di Arezzo con la Romagna. Nel 1213 la famiglia Cattani donò a Francesco d'Assisi il monte della Verna, ove il Santo ricevette le sacre stimmate nel 1224. In quel tempo Chiusi della Verna venne attraversata da numerosi pellegrini che, scendendo dal nord Europa si recavano a Roma ove, nel 1300, si celebrò il primo Giubileo.
Nello stesso periodo ebbe inizio la costruzione della Cappella di Santa Maria Maddalena, sullo stesso luogo ove sorgeva una capanna nella quale San Francesco d'Assisi aveva vissuto per lungo tempo. Essa costituisce il nucleo originario dell'attuale Santuario della Verna e secondo la tradizione fu all'interno di quel luogo che Gesù Cristo apparve al Santo. Nel corso del XV secolo il borgo in Toscana subì ripetuti attacchi nemici, dapprima da parte delle truppe del Ducato di Milano al seguito di Niccolò Piccinino e successivamente da quelle di Bartolomeo d'Alviano, che alleate per l'occasione con il casato mediceo conquistarono il borgo e lo posero sotto la giurisdizione della Repubblica di Firenze. Da allora il centro in Toscana si trovò sotto l'influenza di Firenze, venendo governata dapprima dai Granduchi de' Medici e successivamente dai Duchi di Lorena, i quali salirono al potere all'inizio del XVIII secolo.