Storica Villa In Vendita A Siena | Lionard 

STORICA VILLA IN VENDITA A SIENA

28 Foto
In una posizione privilegiata e centrale della Toscana, nell'entroterra caratteristico di Siena, è sita in vendita questa prestigiosa villa di antica costruzione le cui prime testimonianze risalgono al XIV secolo, ma sembra avere origini più lontane in quanto vi sono stati ritrovati resti di epoca etrusca che fanno pensare che la proprietà risalga a molto tempo prima.
La villa Toscana in vendita gode di una posizione riservata, sulla sommità di un poggio, circondata da 6 ettari di uliveti e vigneti e si affaccia sull'ineguagliabile panorama delle magnifiche colline toscane caratterizzato da spettacolari scorci panoramici. La struttura è stata recentemente sottoposta ad importanti opere di ristrutturazione che ne hanno riportato alla luce l'originale bellezza. Le infrastrutture della storica casa di lusso a Siena sono state rimodernate, con lo scopo di offrire agli ospiti un soggiorno piacevole e raffinato in una villa, il cui stile, rispetta l'elevato standard degli hotel di lusso. La storica villa in vendita si sviluppa su due livelli, oltre ad alcuni vani ad uso soffitta al piano copertura, ed è attualmente dedicata ad uso turistico-ricettivo. Gli ambienti interni sono arredati in tipico stile rustico toscano ben riconoscibile nei pavimenti in cotto tradizionale, nei soffitti con travi in legno e nelle pareti in pietra a vista. I locali sono dotati dei più moderni comfort che ben si fondono con la lo stile tradizionale e contribuiscono a rendere la villa Toscana un'accogliente e confortevole residenza, oggi in vendita a Siena. A completare la proprietà vi sono anche una piccola palestra dove poter aver cura del proprio corpo ed un appartamento, di un unico piano, della superficie di circa 100 mq che ospita una camera da letto, una sala da pranzo con angolo cottura ed un bagno.
Dettagli Tecnici Regione: Toscana
Comune: Siena
Zona: siena

Tipologia: Vendita case lusso - Villa Toscana
Superficie interni: 700 mq
Superficie esterni: 6 ha

Villa: 600 mq
Camere: 12
Bagni: 8
Saloni: 3
Sala da pranzo: 3
Cucina: 2

Appartamento: 100 mq
Camere: 1
Bagni: 1
Cucina: 1

oltre vani accessori e locali tecnici: 4

Piscina
Campo da tennis
Garage
Palestra
Terreno: 6 ha

Toscana – Siena: Siena km 41 – Montepulciano km 15 - Cortona km 24 - Arezzo km 38 – Lago Trasimeno km 31 – Firenze km 95 - Golf Club Valdichiana km 5 – Bagni Termali km 35 – Aeroporto Perugia km 67 – Uscita autostrada: uscita Valdichiana-Bettolle-Sinalunga km 5.

Rif: 2277
Prezzo: Da 2,5M a 5M

podere in vendita

castelli chianti
immobiliare lusso

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Siena

Toscana – Siena: il comune in Toscana di Sinalunga affonda le sue origini nella notte dei tempi: i primi insediamenti etruschi (localizzabili nelle località Carceri, Palazzetta e Aducello) risalgono probabilmente al VII-VI secolo a.C. In epoca romana (II secolo a.C.) erano presenti insediamenti di notevole importanza nella zona in cui oggi si trova Pieve di Sinalunga. Intorno al secolo XI iniziò ad assumere la sua caratterizzazione attuale; in questo periodo il paese apparteneva ai Cacciaconti, ramo dei conti della Scialenga e Berardenga.
Ai primi del '300, la cittadina in Toscana,  entrò a far parte dello Stato di Siena e fu sede di Vicariato e, quindi, di Capitanato di Giustizia. Per la sua posizione di confine Sinalunga subì assedi e devastazioni che culminarono con la demolizione della Rocca (fatta erigere da Gian Galeazzo Visconti nel XIV secolo) ad opera di Ferdinando I dei Medici, che ne ridusse prudenzialmente l'area a "pubblico passeggio" ancor oggi chiamato " Cassero" e ne destinò i materiali all'edificazione della Collegiata di San Martino (1588-1595). Dalla seconda metà del secolo XVI Sinalunga, ormai stabilmente inglobata nel Granducato di Toscana, è fatta sede di un Capitanato di Giustizia che estendeva i suoi poteri su Bettolle, Scrofiano, Farnetella, Rigomagno, Poggio Santa Cecilia, Serre di Rapolano e Armaiolo. Agli inizi del XVIII secolo Gian Gastone dei Medici affronta ancora una volta il secolare problema dell'impaludamento della Valdichiana e fa intraprendere dei lavori di bonifica nella zona circostante la cittadina in Toscana, proseguiti in seguito con maggiore impulso sotto i Lorena (succeduti ai Medici) e completati nella seconda metà del XVIII secolo grazie all'intervento del Fossombroni, mediante lo scavo del canale maestro della Chiana, su commissione del Granduca Pietro Leopoldo.
Il 24 settembre 1867 Garibaldi, ancora una volta teso alla liberazione di Roma, venne qui arrestato dai regi carabinieri nella piazza oggi a lui dedicata. Con l'unificazione dei vari staterelli italiani viene meno la possibilità di diversificazione nella storia delle varie contrade d'Italia, infatti le genti ed i paesi vivono e subiscono un unico corso di eventi.