Antica Tenuta Toscana In Vendita | Lionard 

ANTICA TENUTA TOSCANA IN VENDITA

13 Foto
L'antica tenuta Toscana in vendita si trova nel cuore de Casento, la prima valle lungo il corso del fiume Arno, terra di confine tra Firenze, Arezzo e la Romagna, ed è composta da un totale di 3200mq di superfici coperte immerse in 99 ettari di terreno lasciato a bosco e seminativo: il panorama è stupendo, in mezzo al corso dell'Arno, al verde dei pioppi e alla catena montuosa che avvolge tutta la valle.
Il complesso è costituito da più immobili di prestigio: la Casa Colonica, interamente in pietra, è composta da due corpi di circa 450mq e 300mq, di cui quello più antico è costituito da una torre di cinta delle mura più esterne del Castello Toscano di Romena e risale al X secolo. L'abitazione detta Coltriciano è un edificio di ca. 950mq, anch'esso interamente in pietra, posto in cima ad un'altura che domina il Casentino e a 300m dalla Pieve di Romena, considerata una delle più belle pievi romaniche della Toscana. Insiste sul terreno della proprietà anche un comprensorio costituito da una colonica di 380mq e da una vecchia stalla e relativo capannone per un totale di ca. 1200mq. L'area immediatamente circostante è ricchissima di Pievi Romaniche e Castelli Medievali ben mantenuti ed il carattere principale del territorio è tuttavia la foresta millenaria di tre importantissimi monasteri sorti tra il suo silenzio: Camaldoli, La Verna e Vallombrosa. Immerso nei boschi e nella quiete del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, la tenuta presenta le tipiche caratteristiche del rustico toscano: esterni in pietra, soffitti e rifiniture in legno.
Situato ai piedi del castello di Romena e dell'omonima Pieve Romanica, questo antico complesso immobiliare di pregio, oggi in vendita, tipicamente in pietra, si trova in una posizione panoramica rispetto alla valle dell'alto casentino, a breve distanza dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e dal monte Falterona. Posizione ottimale per chi vuole visitare Firenze, Arezzo e Siena ed avere allo stesso tempo l'occasione per visistare una Toscana diversa dalle mete tradizionali.
Dettagli Tecnici Superficie interni: 3200 mq
Superficie esterni: 99 he
Tipologia :  vendita immobili di prestigio - castello Toscana

colonica I: 750mq
colonica II: 380mq
casa coltriciano: 950mq
podere La Pieve: 1120mq

terreno a bosco e seminativo
 
Arezzo 32 km - Firenze 40 km - Riviera Adriatica 90 km - Siena 100 km - Chianti 50 km - Bagni termali 30 km - Aeroporto Firenze: 48 km - Casello autostradale: A1, uscita Firenze sud 32 km


Rif: 0067
Prezzo: € 3.200.000

castello Firenze

casale in vendita
aziende vitivinicole

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Pratovecchio di Romena

L'esistenza di Pratovecchio è attestata nei documenti ufficiali fin dal X secolo, ma acquistò progressivamente importanza a partire dal XIII secolo fino ad arrivare al culmine nella seconda metà del XIV secolo. Nacquero in questa terra Paolo di Dono detto Paolo Uccello, grande pittore del primo rinascimento fiorentino, Cristoforo Landino, famoso umanista e commentatore della Divina Commedia, e il pittore Jacopo Landini detto Jacopo del Casentino.Sovrastano il capoluogo I ruderi del castello di Romena, dove l'Alighieri soggiornò da esule, ospite del conte Guido Selvatico da Dovadola. Nell'Ottocento la costituzione di un'azienda forestale Reale dette notevole impulso alle attività connesse allo sfruttamento delle risorse dei boschi, continuando una tradizione locale che risaliva al Medioevo; da qui provenne, ad esempio, una notevole parte del legname necessario alla costruzione del Duomo di Firenze.Il Castello, di remotissima origine, fu prima feudo dei Conti Alberti di Spoleto, poi passò ai Guidi. La Fortezza, che pare avesse ben sedici torri, passò nel 1358 ai Fiorentini e fu resa celebre da Dante Alighieri nel XXX canto dell'Inferno
Nel 1902 fu ospite del castello Gabriele D'Annunzio, che vi compose sedici canti dell'Alcyone. Il castello subì gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale ed è stato successivamente restaurato. A breve distanza dalla fortezza si raggiunge la Pieve di San Pietro in Romena che, fondata nel X secolo sopra i resti di una chiesa più antica sottostante e ricostruita nel 1152, rappresenta un esempio di architettura romanica fra i più notevoli dell'intero territorio.