Prestigiosa Villa In Vendita A Portoferraio | Lionard 

PRESTIGIOSA VILLA IN VENDITA A PORTOFERRAIO

19 Foto
Sull'isola più importante dell'Arcipelago Toscano, perla del mediterraneo, l'Isola d'Elba, è oggi in vendita una prestigiosa Villa a Portoferraio.
Questa meravigliosa villa sul mare gode di un'ineguagliabile veduta sulla costa della Toscana con scorci panoramici fantastici. L'immobile di pregio è circondata su quattro lati da un parco di 4500 mq ed ha una superficie di circa 240 mq distribuiti su tre livelli, tra cui un piano interrato. Quest'ultimo dispone di una cucina, un bagno, una camera da letto, un vano adibito a studio ed un locale tecnico.
Il piano terra, collegato con il piano seminterrato con delle scale interne, è raggiungibile anche dall'esterno attraversando un portico che conduce ad un ingresso che anticipa la zona giorno composta una sala da pranzo ed un grande salone con un camino ed ampie e luminose porte finestre che si aprono sulla veranda.
Nell'ingresso si trovano, poi, le scale che conducono al piano superiore della Villa in vendita sull'Isola d'Elba, dove la zona notte ospita un bagno, tre camere da letto di cui una con bagno privato e due con accesso ad un balcone che si affaccia sul giardino e sulla costa.
Dal giardino, dove si può ammirare uno splendido panorama, una scalinata privata conduce alla spiaggia, un vero e proprio angolo di paradiso nel Mar della Toscana accessibile dall'esterno solo via mare.
A corredo della villa in vendita a Portoferraio vi sono alcuni locali accessori, quali un gazebo e tre locali adibiti ad uso tecnico, oltre ad un deposito attrezzatura balneare situato sulla spiaggia.
Dettagli Tecnici
Regione: Toscana
Comune: Livorno
Zona: Isola d’Elba

Tipologia: Ville in vendita Isola d'Elba - ville sul mare Toscana
Superficie interni: ca. 300 mq
Superficie esterni: 4500 mq

Camere: 4
Bagni: 3
Saloni: 1
Sala da pranzo: 1
Cucina: 1

oltre vani accessori e locali tecnici: 5

Gazebo
Rimessa
Garage
Parco: 4500 mq

Toscana – Livorno – Isola d’Elba: Rio Marina km 17 - Piombino 1 ora – Golf Club Hermitage km 4 - Aeroporto Pisa 2 ore.

Rif: 0288
Prezzo: Fino 2,5M

casali Toscana

Azienda agricola in vendita
castelli Siena

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Isola d'Elba

Toscana – Livorno – Isola d’Elba: Portoferraio e' il principale porto e approdo turistico per chi giunge all'Isola d'Elba dal mare. Portoferraio fu fondata per volere di Cosimo I, granduca di Toscana, da cui la città prese il primo nome, "Cosmopoli", nel 1548, concepita come presidio militare con lo scopo di difendere le coste del Granducato e dell'isola d'Elba. La città sull’isola della Toscana all'inizio era poco più che un insieme di fortificazioni (ancora tutt'oggi visitabili e ben conservate), come i tre forti: Forte Stella, Forte Falcone e la Linguella (mentre Forte Inglese fu realizzato successivamente per rinforzare la cittadina da parte in vista dell'assedio della flotta britannica) e la bellissima cinta muraria, i cui resti, ancora in buono stato e resi abitabili, circondano il centro storico di Portoferraio. Rimase sotto il controllo del Granducato di Toscana fino al XVIII secolo quando l'isola, per la sua posizione strategica, fu al centro di una guerra tra Francia, Austria e Inghilterra.
Nel 1814 l'isola fu affidata a Napoleone Bonaparte come sede del suo primo esilio. Fu grazie al regno dell'imperatore francese, seppur breve (1814-1815), che il comune in Toscana di Portoferraio crebbe in importanza e modernità in maniera esponenziale, come tutta l'isola del resto, grazie alle infrastrutture create e alla valorizzazione delle miniere di ferro di Rio Marina. In questo periodo la cittadina in Toscana divenne il porto adibito al trasporto del ferro dalle miniere elbane al continente, e da ciò deriva il nome attuale. Successivamente Portoferraio tornò sotto il dominio del Granducato di Toscana fino all'unità d'Italia nel 1860. Nel carcere della città della Toscana fu rinchiuso e morì il noto brigante Carmine Crocco di Rionero in Vulture, ricordato per le sue rivoluzioni contro il governo sabaudo di Vittorio Emanuele II. La cittadina in Toscana di Portoferraio conobbe un periodo economicamente stabile, come tutta l'isola, grazie alle miniere di ferro fino agli inizi degli anni '70, quando l'industria del ferro entrò in crisi. Rapidamente le miniere vennero smantellate (l'ultima venne chiusa nel 1981), ma Portoferraio, grazie alle sue spiagge, seppe riciclarsi nell'industria del turismo, che ancora oggi rappresenta la principale fonte di ricchezza.