Villa Di Pregio In Vendita Sul Mare Toscano | Lionard 

VILLA DI PREGIO IN VENDITA SUL MARE TOSCANO

21 Foto
In posizione panoramica affacciata sul mare di Toscana, sul promontorio di Piombino, e non distante da importanti città d’arte quali Firenze, Siena e Pisa si trova questa Villa di prestigio in vendita. L'immobile era in origine ex-mulino risalente al 1900 composto, da una villa indipendente di 400 mq e una dependance di 200 mq circondato da 500 mq di parco e giardino ben curato.
L'immobile di prestigio in vendita sul mare di Livorno, è disposta su tre livelli. Il piano seminterrato ospita una cucina, una sala pranzo, tre camere da letto e due bagni.
Il piano terra è composto da un salone con camino e soffitto a cassettoni, una sala da pranzo, dove un arco ci collega ad un disimpegno che conduce alla cucina, un altro piccolo salottino, una camera ed un bagno. Su questo piano troviamo una scala in marmo che porta al primo piano. A questo livello troviamo un salotto con camino, una cucina dove delle scale in legno portano ad un piccolo studio. Sempre a questo piano vi è una sala da pranzo, due camere e due bagni.
La dependance ospita una camera, una sala da pranzo, un angolo cottura ed un bagno. Entrambe le ville di pregio in vendita in Toscana sono dotate di terrazze panoramiche. Una bellissima piscina con solarium offre relax nelle giornate di calura estiva e nei giorni di cielo limpido è possibile ammirare tutto l’Arcipelago Toscano. L'immobile a Piombino ha un accesso diretto alla spiaggia privata, con rimessa per barca e piccolo molo.
Dettagli Tecnici Regione: Toscana
Comune: Livorno
Zona: Livorno

Tipologia: Vendita villa di prestigio - Villa Livorno
Superficie interni: 600 mq
Superficie esterni: 5000 mq

Villa padronale: 400 mq
Camere: 6
Saloni: 3
Sala pranzo: 3
Cucina: 3
Bagni: 5

Dependance: 200 mq
Camere: 1
Sala da pranzo: 1
Cucina: 1
Bagni: 1

oltre vani accessori e locali tecnici

Piscina
Spiaggia privata con rimessa per barca

Toscana – Livorno: Livorno km 85 – Pisa km 110 -  Grosseto km 75 - Forte dei Marmi km 140 -  Firenze km 166 - Lucca km 130 - Aeroporto Pisa km 107.

Rif: 0332
Prezzo: Da 2,5M a 5M

immobiliare lusso

casale umbria
case di prestigio

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Livorno

Toscana – Livorno – Piombino: La città è posta all'estremità meridionale sull'omonimo promontorio, a sud del Monte Massoncello; è separata dall'isola d'Elba dal Canale di Piombino. Piombino è situata sul mar Tirreno, sulla Costa degli Etruschi dove troviamo le più belle spiagge della Toscana come Castiglioncello, corrispondente all'incirca alla provincia di Livorno; il suo territorio fa parte storicamente dell'antica Maremma pisana, oggi denominata anche Maremma Livornese.
I primi insediamenti nel territorio risalgono almeno ai tempi degli Etruschi, quando venne fondata Populonia, sul versante nord del monte Massoncello sul promontorio di Piombino, dove si trovava l'antico Porto Falesia. Successivamente la zona fu romanizzata e per secoli seguì le sorti dell'Etruria romana. Sembra ormai accettato che il nome "Piombino" derivi da "Populino", cioè "piccola Populonia". Infatti Populonia è profondamente legata alla nascita di Piombino; durante il medioevo Populonia fu spesso attaccata e depredata. Infatti nonostante Populonia fosse ormai ridotta a piccolo centro e non fosse più l'antica gloriosa città etrusca, era la sede della diocesi. L'ultimo saccheggio subito dall'abitato è registrato nell'anno 809 ad opera dei pirati saraceni; fu allora che i pochi abitanti fuggiaschi si spostarono presso il porto Falesia mettendo le basi a quella che sarebbe divenuta Piombino. In seguito la città della Toscana divenne un porto fortificato strategico per gli interessi di Pisa, soprattutto come scalo nei traffici con le miniere dell'Isola d'Elba. Il controllo di Piombino è stato della Repubblica Pisana fino al 1399 a cui seguì la dinastia degli Appiani; prima sottoforma di signoria poi dal 1598, sottoforma di principato. Il re di Napoli offrì Piombino alla dinastia dei Ludovisi ma la città, nel 1646, cadde in mano ai francesi da cui riuscì a liberarsi solo grazie all'aiuto degli spagnoli nel 1650.
Nel 1805, dopo essere ricaduta in mano ai francesi la cittadina della Toscana, Napoleone Bonaparte, decise di cederla alla sorella Elisa che la perse nel 1815, così Piombino venne consegnata dal Congresso di Vienna all’Arciduca Ferdinando d’Austria. La cittadina rimane sotto il suo controllo fino al 1861, anno in cui entrò a far parte del Regno d’Italia. Caratteristica della zona sono i numerosi giacimenti di minerali ferrosi che hanno contribuito ad un precoce sviluppo delle attività metallurgiche della zona: dal periodo etrusco a quello romano fino ad arrivare ad oggi. Altrettanto produttive sono le industrie del settore siderurgico e metalmeccanico.