Ville Di Lusso A Firenze In Vendita | Lionard 

VILLE DI LUSSO A FIRENZE IN VENDITA

32 Foto
Immerso nelle splendide colline della Val d'Elsa, sorge questo antico borgo della Toscana, in cui è posta in vendita una proprietà, adibita a struttura ricettiva, composta da tre ville di lusso, che coprono complessivamente una superficie di 990 mq. In posizione strategica, in quanto vicino alle più famose città della Toscana e circondata dalle colline di Firenze, con cipressi e boschi di querce e pini, questa lussuosa casa in vendita si trova in una località di elevato interesse culturale, poiché si tratta di un'area ricca di importanti siti archeologici etruschi e medievali.
Le ville in vendita della proprietà sono costruite in pietra a vista ed accolgono undici appartamenti che sono stati ricavati da una tipica casa colonica Toscana e dal fienile; tutte le case di lusso sono state sottoposte ad attente opere di ristrutturazione che ne hanno preservato le caratteristiche architettoniche originali. Gli ambienti interni sono stati arredati e restaurati nel rispetto dello stile e della tradizione toscani, con pavimenti in terracotta, soffitti con travi in legno e mobili in stile povero. Benché si tratti di uno stile semplice, gli appartamenti sono dotati di ogni comfort e dispongono di uno o più bagni e di una cucina. La villa principale, in vendita a Firenze, si sviluppa su tre livelli di cui un seminterrato, ed ospita otto appartamenti, un'ampia sala e due bagni. Nel secondo edificio si trova un appartamento sviluppato su due piani ed un locale che può essere adibito a reception. Il fienile, invece, accoglie due appartamenti che si articolano su due livelli.
A circondare questi immobili in vendita vi è un ampio parco dove insiste una bellissima piscina che gode di un suggestivo ed incantevole panorama sulle colline di Toscana.
Dettagli Tecnici
Regione: Toscana
Comune: Firenze
Zona: Firenze

Tipologia: Villa in vendita - vendita ville in Toscana
Superficie interni: 990 mq
Superficie esterni: 3,4 ha

Villa di lusso A: 720 mq
8 appartamenti 
Sala
2 bagni

Casale B: 126 mq
1 appartamento 
1 locale

Fienile: 144 mq
2 appartamenti

oltre vani accessori e locali tecnici

Ampio parcheggio
Piscina
Superficie complessiva terreno: 3,4 ha

Toscana – Firenze: Castelfiorentino km 7 - San Miniato km 12 - Empoli km 16 - Montespertoli km 18 - San Gimignano km 27 - Golf Club km 7 - Impianti termali km 25 - Aeroporto Pisa km 49 - Uscita autostrada: Empoli ovest km 15.
Rif: 2386
Prezzo: Da 2,5M a 5M

Vendita ville di lusso

Villa vendita Firenze
Ville lussuose

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Firenze

Toscana – Firenze: Il borgo in Toscana di Montaione conserva ancora oggi i tratti tipici della sua costruzione originaria che sono visibili nei resti della sua antica cinta muraria, nei ruderi delle sue fortificazioni e nell'impianto urbano che si sviluppa lungo tre assi viari paralleli. I primi insediamenti della zona risalgono all'epoca etrusco-romana come testimoniano i ritrovamenti archeologici di necropoli e fornaci, i resti di una villa romana con pavimenti a mosaico ed una cisterna per l'acqua e l'oratorio di San Biagio che conserva tuttora una cripta paleocristiana. 
Nel 572 A. C. la località vicino Firenze entrò a far parte dei possedimenti dei Duchi longobardi di Lucca, tra i quali un tale Aione, al quale si potrebbe far risalire l'origine del toponimo. All'inizio del XII secolo venne costruita la prima pieve, l'attuale Chiesa di San Regolo che, oggi, è l'edificio religioso più antico del borgo in Toscana. Sulla destra della chiesa, inoltre, sorge il quattrocentesco Palazzo Pretorio che mostra in facciata alcuni scudi araldici in pietra ed in terracotta. 
Tra il XII e il XIII secolo il borgo vicino Firenze di Montaione fu sotto l'influenza della città di San Miniato, alla quale il borgo si ribellò nel 1268, ponendosi sotto la protezione della città di San Gimignano. Nello stesso periodo la comunità si dedicò alla lavorazione del vetro che divenne, nel corso dei secoli successivi, la principale fonte di ricchezza del borgo in Toscana. Questa tradizione si svilupperà ulteriormente nel XV secolo: numerosi bicchierai montaionesi, infatti, lavoreranno a Firenze ed, attualmente, i cristalli montaionesi sono riconosciuti per la loro qualità. Nel 1369 il borgo in Toscana si sottomise alla Repubblica di Firenze al fine di liberarsi dell'influenza sanminiatese, ma negli anni successivi Montaione subì le pesanti conseguenze dei conflitti tra Firenze e Pisa. Solo nel XIV secolo Montaione potè ritrovare la sua stabilità politica con l'avvento dei Conti Filicaja, i quali mantennero il controllo del borgo fino all'inizio del XIX secolo promuovendone lo sviluppo economico. Nel 1861 Montaione venne annesso al Regno d'Italia ad opera del Re Vittorio Emanuele II di Savoia.