Storica Dimora In Vendita In Romagna | Lionard 

STORICA DIMORA IN VENDITA IN ROMAGNA

23 Foto
Antica villa di lusso del 1800 con scuderia a volte di 400 mq, un forno e 2 magazzini per una superficie totale di 2500 mq coperti. La tenuta in vendita, corredata di piscina e campo da tennis, è situata in un parco secolare di circa 1 ettaro e terreno adiacente di 2,6 ettari: qui sono presenti una sofora japonica che si affianca ad un cedro del Libano databile alla seconda metà del XIX secolo, un olmo, platani, carpini, una magnolia grandiflora e numerose querce di varie dimensioni.
L'aspetto sontuoso dell'architettura e l'atmosfera di sobria ma raffinata eleganza che caratterizza i vari ambienti dichiarano il gusto speciale di questa dimora di charme in vendita in romagna: le porte con cornici sagomate, la grande finestra che illumina l'atrio, il grande salone arredato con mobili e porte di fattura risalente all'ultimo decennio dell'Ottocento. La dependance, si compone di 10 camere e 10 bagni oltre a varie sale da pranzo e due cucine e si caratterizza pertanto come edificio ottimamente sfruttabile per uso turistico e ricettivo.
La villa di lusso principale, invece, adiacente alla grande piscina, è strutturata su più livelli ed è composta da un grandissimo ingresso, un ingresso secondario, un  salone di rappresentanza,uno studio, una cucina, una sala da pranzo e un bagno di servizio al piano terra. Un grande salone di rappresentanza occupa la stessa porzione di spazio anche al secondo piano, insieme ad un secondo salone, tre camere da letto e tre bagni oltre ballatoio. Invece tutta una serie di stanze guardaroba abitabili, ripostigli e vani in uso di magazzini occupano i restanti piani rialzati e i soppalchi.
Dettagli Tecnici Regione: Emilia Romagna
Comune: Ferrara
Zona: Ferrara

Tipologia: Villa Lusso - Vendo villa
Superficie interni: 2500 mq
Superficie esterni: 3,6 ettari
 
Villa
Camere:3
Bagni: 5
Saloni: 3
Sala da pranzo: 1
Cucina: 1

oltre vani accessori e locali tecnici
 
Dependance
Camere: 10
Bagni: 10
Saloni: 1
Sala da pranzo:2
Cucina: 2

oltre vani accessori e locali tecnici
 
Scuderia - locale forno - magazzini
Piscina
Campo da tennis
Parco: 1 ha
Terreno: 2,6 ha
 
 
Emilia Romagna: Ferrara - Valli naturali di Comacchio 36 km - Lidi Ferraresi 30 km - Ravenna 56 km -Bologna 40 km - Impianti termali 5 km - Golf club 5 km - Aeroporto Bologna 48 km - Autostrada: A13 uscita Ferrara 2 km
  Rif: 0136
Prezzo: Fino 2,5M

villa luxury

casa lusso
vendesi case e ville

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Emilia Romagna Ferrara

Emilia Romagna – Ferrara: il nome di Ferrara comparve per la prima volta in un documento dell’anno 753, emanato dal re longobardo Desiderio.
La grande stagione culturale della città di ferrara dove la villa di lusso sorge iniziò con la fondazione, nel 1391, dell’Università. Poi fu un continuo crescendo di cultura e di sfarzo, che portarono la Corte Estense ai massimi livelli europei.
Nella città dell'Emilia Romagna convennero umanisti come Guarino Veronese, artisti del rango di Leon Battista Alberti, Pisanello, Piero della Francesca, Rogier van der Weyden e Tiziano.
La scuola locale, chiamata "Officina Ferrarese", annoverò i nomi di Cosmè Tura, Ercole de’ Roberti e Francesco del Cossa. Tutti i massimi musicisti del tempo lavorarono per i duchi di Ferrara, per i quali furono anche scritti i versi immortali di Boiardo, Ariosto e Tasso.
Accanto ai nomi dei signori, come il diplomatico Niccolò III, l’intellettuale Leonello, il magnifico Borso, o ancora Ercole I, il promotore della grande Addizione, e Alfonso, il soldato, brillarono quelli delle principesse: Parisina Malatesta, Eleonora d’Aragona e Lucrezia Borgia.
Il piccolo stato dell'Emilia Romagna, sempre in precario equilibrio fra i potenti vicini, fu inglobato nello Stato Pontificio nel 1598. Dopo la parentesi napoleonica Ferrara partecipò attivamente al Risorgimento e all’Italia unita, fino a diventare la città moderna, ma ricca di ricordi del passato dove tutt'oggi possiamo ammirare eleganti immobili di lusso ed opere a ricordo dei tempi di prestigio.