Elegante Residenza Storica A Milano | Lionard 

ELEGANTE RESIDENZA STORICA A MILANO

19 Foto

Nel cuore del Parco del Ticino si trova in vendita un'elegante residenza storica tipica della tradizione lombarda che rappresenta un esempio delle famose ville nobili di Milano realizzate lungo il Naviglio Grande dai proprietari terrieri nel Cinquecento. La villa di pregio in vendita risale, infatti, al XVI secolo, ma solo nel 1750 acquisì la sua forma attuale ad "U". Attraversando un ponte di pietra fiancheggiato da quattro platani secolari si raggiunge il giardino all'italiana dell'elegante villa d'epoca in vendita che separa la proprietà dal Naviglio Grande. L'edificio, come accennato, ha una pianta a "U" e si sviluppa su due piani. Il corpo centrale ospita un ampio salone con pavimenti in graniglia decorati, un antico camino e porte finestre che si affacciano sul giardino retrostante la villa di lusso a Milano dove è stato ricavato un gazebo in ferro battuto di circa 140 mq. Sullo stesso piano si trovano due bagni, un salone collegato al giardino con porte finestre ed un vano scale che conduce al piano superiore. Quest'ultimo è occupato da un appartamento composto da un salone-sala da pranzo corredato da un piccolo balcone con pavimento in pietra e balaustra in ferro battuto, un bagno, una cucina, una camera ed un bagno padronale, il tutto rifinito con materiali di pregio. Sul lato destro della costruzione si trova un grande portone in legno che si apre su un ampio locale attualmente utilizzato come autorimessa adiacente alla quale si trova una stanza adibita a legnaia e magazzino ed un locale ad uso lavanderia. Sullo stesso livello una cucina si affaccia sul parco ed è collegata ad un'elegante sala da pranzo con pavimento in parquet e ad un vano scale che conduce al piano superiore dove si trovano un salone-sala da pranzo arricchito da pavimento in parquet, soffitto in legno ed un camino, quattro camere da letto e due bagni. Il lato sinistro della villa di pregio a Milano ospita al piano terra due grandi stanze ad uso magazzino, una cucina industriale ed un appartamento indipendente composto da un soggiorno, una cucina, un bagno ed una camera da letto. Salendo una scala esterna si accede ad un altro appartamento con una grande cucina, due stanze ed un bagno. Altri due appartamenti completano la struttura, uno composto da tre vani e l'altro da quattro.

Dettagli Tecnici
Regione: Lombardia
Comune: Milano
Zona: Milano

Tipologia: Villa Milano - ville Milano vendita
Superficie interni: 1.530 mq
Superficie esterni: 9.600 mq

Villa di lusso:
Camere: 4
Bagni: 4
Salone: 2
Sala da pranzo: 2
Cucina: 1

Casa di lusso con 6 appartamenti

oltre vani accessori e locali tecnici

Giardino: 9.600 mq

Lombardia – Milano: Milano km 23 - Novara km 22 - Lago Maggiore km 36 - Monza km 37 - Pavia km 43 - Como km 58 - Varese km 65 - Golf Club km 5 km - Impianti termali km 25 - Aeroporto Milano Malpensa km 27 - Uscita autostrada: uscita Genova/Torino/Varese-Gravellona Toce/Como-Chiasso km 18.
Rif: 0401
Prezzo: Da 2,5M a 5M

vendita villa Milano

immobiliare Milano
ville in vendita a Milano

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Lombardia Milano

Lombardia – Milano: Sede della proprietà di prestigio in vendita, Lugagnano era un vasto insediamento sul Naviglio di Milano che si estendeva fino ai confini di Abbiategrasso e di Robecco. E’ probabile che il toponimo provenga da "Lucanianus", aggettivo derivato dal nome proprio "Lucanius". Nel Medioevo il paese a Milano dove sorge la prestigiosa villa di lusso in vendita era arroccato intorno ad un castello circondato da un fossato che fu feudo di diversi signori. La storia locale per molti secoli si identifica con quella dei proprietari del castello di cui rimangono tracce solo nei documenti. Nel XIII secolo appartenne alla famiglia dei Casterno per passare, poi, ai Pietrasanta. 
Il primo febbraio del 1358 Uberto di Pietrasanta lo vendette con un sedime al vicino territorio di Robecco. Fu dato in feudo nel 1451 dal duca di Milano, Francesco Sforza, a Baldassare Barzi ed suoi discendenti. Ma il capitano Girolamo Barzi fu bandito per fratricidio e perciò il feudo del borgo sul naviglio di Milano fu devoluto alla Camera il 30 aprile 1656 e concesso al generale Giovanni Vasquez de Coronado, castellano di Milano, il 28 giugno 1657, con facoltà di darlo ad altri. Il 15 luglio 1657, Lugagnano fu infeudata al Conte Angelo Trivulzio, ma il capitano Girolamo Barzi, venuto a transazione con la regia Ducale Camera, riuscì ad ottenere per i suoi figli, il 22 settembre 1672, i feudi di Lugagnano e Robecco con relativi dazi. Mentre il borgo di Milano Lugagnano subì diverse traversie e passaggi di proprietà, Cassinetta ebbe una storia più tranquilla, riuscendo a conservare meglio la propria autonomia. Forse il suo nome deriva da Cassina Biraga, in riferimento al fondatore Maffiolo Birago, uno dei personaggi che più hanno lasciato il segno sulle vicende del paese. 
Il nobile Maffiolo Birago, Maestro di Aula della Camera Ducale di Filippo Maria Visconti, fece costruire nel 1435 la più antica chiesa del luogo dedicata alla Beta Vergine e a S. Antonio Abate. Nel 1428, gli stessi Birago, per concessione del duca Filippo Maria Visconti, fecero scavare un canale che derivava dal Naviglio Grande e che, attraversando il paese nel comune di Milano, avrebbe fatto funzionare le pale di un mulino, tuttora esistente e funzionante. Detto canale ancora oggi chiamato Roggia Biraga, segna all’incirca il confine fra le due località della Lombardia nel comune di Milano di Cassinetta e Lugagnano.