Casa Di Lusso In Vendita Firenze | Lionard 

CASA DI LUSSO IN VENDITA FIRENZE

16 Foto
La tenuta che presentiamo ora in vendita è situata nel cuore della campagna Toscana, nel territorio dei Comuni di Vinci e Cerreto Guidi, che fanno parte dell’area denominata Terre del Rinasimento. La storia del prestigioso casale, oggi trasformato in villa di lusso, risale infatti al Rinascimento, quando l’area occupata dalla Tenuta era ricoperta da una folta boscaglia selvatica e impervia che gli procurò il nome di "Chiuso di Rozzalupi". In epoca rinascimentale, il luogo passò in proprietà a una famosa e ricca famiglia fiorentina, gli Adimari, che allargarono i confini del luogo, costruirono la villa e la adibirono a propria stazione di caccia.
Da allora la residenza Toscana ha volutamente mantenuto le proprie caratteristiche tipiche, come dimostrano il capanno da caccia e un piccolo edificio destinato al ricovero degli uccelli da richiamo, che ha dato il nome al bosco: l’Uccelliera.
Questo esclusivo casale in vendita presenta una struttura di tipico borgo agricolo toscano, costituito dalla villa padronale e da due coloniche affacciare sulla tradizionale aia di contadina memoria.
Ogni ambiente è stato accuratamente ristrutturato rispettando lo stile rustico toscano ma senza tralasciare i comfort moderni, oltre l’accesso diretto ad una grande piscina e ai parchi, al lago, al maneggio e alle stalle.
Il terreno che circonda la tenuta a Firenze si estende per 45 ettari, di cui 4 ettari sono coltivati ad ulivi, 1 ettaro a vigneto, 5 ettari a frutteto con peschi e albicocchi e il restante terreno è lasciato a seminativo e bosco.
Dettagli Tecnici Regione: Toscana
Comune: Firenze
Zona: Firenze

Tipologia: Ville vendita Firenze - Casale Toscana
Superficie interni: 1200 mq
Superficie esterni: 45 he

Casa di lusso padronale su due livelli: 400 mq
2 casali suddivisi in n.7 appartamenti: 800 mq

oltre vani accessori e locali tecnici

Lago Maneggio con stalla Fienile da ristrutturare
Piscina
Terreno 45 he

TOSCANA - Firenze: Vinci 3 km - Firenze 36 km - Pisa 46 km - Siena 79 km - Certaldo 20 km - San Gimignano 32 km - Golf club Bellosguardo 3 km - Impianti Termali "La Culla" 14 km - Impianti sciistici 68 km - Aeroporto Firenze 33 km - Casello autostradale: A1 uscita Sandicci, 20

Rif: 0095
Prezzo: € 6.500.000

casa di pregio

casale in vendita
casale Firenze

Contatti

Per meglio corrispondere alle vostre esigenze Vi preghiamo di compilare i campi sottostanti specificando la lingua in cui gradireste risposta. Lionard Vi risponderà quanto prima.

Nome *
Cognome *
Email*
Telefono*
Società
Lingua*
Paese *
Messaggio *
Privacy *
Accetto condizioni D.Lgs. 196/03.

Tel.: +39 055 0548100

Toscana Firenze

Toscana €“ Firenze: il territorio di Cerreto Guidi era abitato fin dall'età del Bronzo, come testimoniato da alcuni reperti archeologici ritrovati nei pressi del Padule di Fucecchio relativi a capanne costruite 15 secoli a.C. da popolazioni dedite alla pesca, mentre altri ritrovamenti nella zona di Corliano e Ripoli, attestano che questa zona della Toscana era adibita anche in epoca romana. Tuttavia, le prime notizie su Cerreto Guidi €“ la cui zona era molto distante dal tracciato della Via Francigena €“ risalgono alla seconda metà dell'VIII secolo (nel 780) in riferimento alla Badia di San Savino alle porte di Pisa col nome di Cerreto in Greti che rimase in uso fino al 1079.
La città posta a metà strada tra Firenze e lo splendido mare di Castiglioncello cambiò il suo nome con l'arrivo dei Conti Guidi i quali vi costruirono un castello. Fu però in epoca più recente €“ nel XIII secolo €“ che Cerreto Guidi conobbe un periodo di sviluppo. Grazie alla famosa famiglia toscana dei Medici, che fece del borgo uno dei suoi luoghi preferiti, entrò a far parte della Repubblica di Firenze seguendone poi le vicende.
Il luogo, particolarmente vicino a Firenze, era evidentemente gradito alla famiglia Medici, ed in particolare a Cosimo I, il quale nel XVI secolo fece costruire sui resti dell'antico Castello dei Conti Guidi una splendida villa.
La Villa Medicea occupa tutt'oggi una posizione centrale e dominante rispetto al paese, il quale conserva ancora la forma circolare del Castello di Cerreto, le sue antiche mura e le quattro porte (Porta a Palagio, Porta Fiorentina, Porta di Santa Maria a Pozzuolo e Porta Caracosta) che oggi danno il nome alle quattro contrade durante una delle tante manifestazioni e rievocazioni di folclore storico come il tradizionale Palio del Cerro.